28 marzo 2014 -La Sensi dichiara: ” Pallotta è stato informato male, la trattativa con Soros solo una favola , mai incontrato Soros in vita mia…..”

Torniamo indietro nel tempo…..settembre 2007 maggio 2008

Ufficialmente, i rapporti non sono tra i Sensi e Soros. Ma tra i Sensi e Inner Circle Sports, che è una banca d’affari, è un intermediario, negozia con i potenziali acquirenti di società sportive e incassa provvigioni sulla vendita. Era successo con il Liverpool, passato nelle mani degli imprenditori statunitensi Hicks e Gillet proprio grazie all’opera della Inner Circle Sports.

Formalmente, Soros non aveva fatto delle offerte. Formalmente, non appariva. Sostanzialmente, invece, sì. E attraverso la ICS ha negoziato per mesi. Appariva negli scambi di mail tra De Giovanni e lo studio legale Tonucci, che con Tacopina seguiva da settembre 2007 .C’era una banca d’affari americana che trattava per suo conto, c’erano uno studio legale e un noto penalista newyorchese impegnati per mesi nell’affare, c’erano 283 milioni di euro concordati per la cessione. Poi c’è stato un cammello volante che recava sulle gobbe un’offerta fantasma di 420 milioni di euro. E poi c’è il presente. Gli americani sono arrivati comunque, il penalista newyorchese fa il vicepresidente dell’As Roma, lo studio legale ha gestito una trattativa, non più con i Sensi ma con Unicredit e, con gli americani che guidano il club………………….

Per una lettura completa……..IlRomanista