Napoli-Roma. Da Saviano un calcio ad odio e violenza, Sabato 25  il “Pierro” di Saviano ospita l’amichevole tra le rappresentanze delle due tifoserie. Bello spot contro l’odio dell’ultimo periodo.

C’eravamo tanto amati, poi, però le contingenze hanno un po’ raffreddato questo ‘fuoco’.

Da una trentina d’anni a questa parte, quello che era il derby del Sole, tra le tifoserie gemellate di Roma e Napoli, è diventato quello delle ombre: negli ultimi tempi, poi, l’odio (spesso lo sport, ahinoi, c’entra poco) ha toccato i suoi livelli massimi. A cosa serve odiarsi per un pallone che rotola? Sembrerò blasfemo, eppure davvero non riesco a trovare una spiegazione plausibile. Tra tanto astio, però, c’è chi ancora ama il calcio e la sua accezione ludica, sportiva, passionale o… romantica, come amano dire i tifosi ‘vecchia maniera’ (e qui è forse meglio non dilungarsi). Parliamo di amore per il calcio e di meltin’pot parteno-romano: il Roma Club di Saviano, coadiuvato dal “Comitato Savianese”, ha deciso, in occasione di Napoli-Roma di domenica prossima, di organizzare un’amichevole tra tifosi delle due compagini per ricordare ai più infervorati quanto sia bello giocare al calcio. L’Arena non sarà il San Paolo ma lo Stadio comunale “Pierro” di Saviano, il kickoff è previsto per le 15.30 di sabato prossimo. Per gli azzurri l’organizzazione è stata curata dal Comitato savianese cui hanno fatto capo Saverio Falco ed il dott. Esposito con Francesco Ferrara, Assessore allo Sport; i giallorossi, come anticipato, sono rappresentati invece dal Club Roma Saviano, affiliato all’Unione Tifosi Romanisti. Che l’esempio di questi tifosi veri possa sensibilizzare un mondo, quello del calcio, ormai troppo macchiato da odio e violenza.

Ettore Scala (RC SAVIANO) per fedegiallorossa.it