Certo non è il momento per esultare, non è il momento di sedersi davanti ad una tv oppure sugli spalti dell’Olimpico e stare come si dice a Roma “con la pippa in bocca” , sfottere gli amici di altre squadre, essere sicuri di una vittoria già prima che inizia una partita. Non è il momento. Non è il momento per tanti motivi perché vediamo che questa squadra si è persa cammin facendo. Ma non si è persa per aver subito un furto con destrezza a Torino, non si è persa per aver preso una scoppola con il Bayern, si è persa e basta. Sicuramente la sfiga ci perseguita dall’inizio dell’anno, infortuni di giocatori importanti, ricadute importanti (vedi Strootman) , Iturbe, Castan e via dicendo, ma anche sbagli importanti, la perdita di Benatia, l’acquisizione di Longoni, le “passeggiate” oltreoceano ad inizio stagione, Totti che purtroppo non può fare quello che faceva una volta, gli anni passano per tutti e anche per quel mostro sacro che è Lui. Non c’è più la spina dorsale di questa squadra, Benatia, Castan, Strootman, Totti, Iturbe. Vi pare poco ? A me no. E poi come non ricordare tutti quei tifosi che contestano per partito preso, tutti quei tifosi orfani di vecchi dirigenti che non aspettavano altro per rifarsi avanti dicendo io lo sapevo. Quelli che ancora parlano di “straccioni”, quei pennivendoli da strapazzo al servizio dei poteri forti del calcio. Quelli che godono quando la nostra Roma zoppica un po’. Quelli che la prima squadra della Capitale semo noi….. No ragazzi, io, e spero anche tutti Voi, ci dobbiamo stringere intorno alla squadra, difenderla più di prima, supportarli di più, dargli quella fiducia che forse hanno smarrito durante queste giornate di campionato. Adesso questa cavolo di Coppa d’Africa sta per finire e ritorneranno i nostri giocatori . Loro più Ibarbo daranno sicuramente nuova linfa a questa squadra, ne sono certo. Anzi ne sono strasicuro, perché non ci può dire sempre male. Bisogna ripartire già da Cagliari e sono certo che se si vince riprenderemo il cammino che deve essere il trionfo finale, sarebbe una bella rivincita contro sta massa de sfigati iettatori. Daie ragazzi “fuori le palle” e in alto i nostri colori perché Roma è la Storia, Noi siamo la Storia, Voi siete la Storia. Forza Roma sempre e comunque.

Edoardo (alias fedegiallorossaradioweb)