È arrivato il giorno del saluto, oggi ho chiuso il contratto dopo 6 anni con la Roma”.

Cosi inizia il suo lungo discorso d’addio Leandro Castan, che ha deciso tramite Twitter di salutare e ringraziare la squadra, la società e i tifosi.

“Sono arrivato qui come un ragazzo pieno di sogni, una prima stagione così così ma che mi ha fatto arrivare all’esordio in nazionale brasiliana, una seconda staigone in cui pensavo di arrivare al sogno più grande, lo scudetto, però c’è stato un avversario difficile da battere, la Juventus. Sono andato in vacanza con il pensiero che la terza stagione sarebbe stata quella buona, mi sentivo nel miglior momento della mia carriera ed ero sicuro: “Quest’anno vinciamo”. Ma all’improvviso è arrivato un avversario che mai mi sarei sognato di dover affrontare, solo io e la mia famiglia sappiamo quanto sia stata dura questa partita, ho sconfitto questo avversario e sono più che orgoglioso. Dio, sì, lui, Dio esiste veramente perché non so cosa avrei fatto da solo; per questo ringrazio Dio tutti i giorni. Alla Roma ho piano piano perso il mio spazio, ma le sarò grato per sempre di tutto; non sono riuscito a vincere un trofeo con voi, però spero di aver lasciato qualcosa di più grande. Non mollare! Non importa quante volte arriveranno sconfitte e delusioni, non mollare mai! Io ancora non ho mollato e non mollerò mai! Vi saluto, continuerò la mia strada, tiferò sempre per la Roma! Il ragazzo pieno di sogni continua il suo cammino! Dio sta nel controllo di tutto! Forza Roma sempre!”.

Lo stesso post è stato pubblicato dal brasiliano su Instagram, con la risposta di Kevin Strootman: “In bocca al lupo pai!“.

Fonte: Twitter