Archiviata la deludente sconfitta incassata in Youth League contro il Viktoria Plzen, la Roma Primavera si è rituffata in campionato dove questa mattina ha affrontato il Napoli. I giovani giallorossi si sono imposti per 4 a 0 grazie alle reti di Pezzella, alla doppietta di Celar e all’autogol di Perini . Nel corso del post-partita, a pochi minuti dal fischio finale dell’arbitro, è intervenuto ai microfoni della tv ufficiale giallorossa il tecnico Alberto De Rossi il quale ha dichiarato:

Alberto De Rossi a Roma TV:

Squadra indecifrabile perché arrivano grandi rimonte come queste e grandi rimonte subite come quella di martedì?
“È una squadra di matti ma forti. Noi dello staff dobbiamo quest’anno soprattutto incidere su questo aspetto perché da matti come sono farli diventare almeno estroversi. Questi sono ragazzi di grande talento, però a un certo punto pensano ma non giocano, uscendo dalla a partita e questo non deve succedere”.

La Roma è partita subito forte per mettere in difficoltà il Napoli?
“Mi sembra di averne viste diverse di queste partite, anche a Madrid abbiamo fatto lo stesso: è durata almeno fino al 15′ quando abbiamo preso gol. La squadra è composta da ragazzi per bene, che sanno quello che vogliono, fare i professionisti a grandissimi livelli specialmente perché tanti sono tifosi della Roma e ce la mettono tutta. Noi sello staff dobbiamo incidere ancora di più sull’aspetto della continuità perché altrimenti va tutto vanificato”.

La Roma è il miglior attacco del campionato, ma soprattutto 0 gol subiti?
“Non dobbiamo prendere la cattiva abitudine di abituarsi al pensiero? Tanto il gol arriva’. Il gol va fatto in tutte le maniere e bisogna continuare ad allenarci perché abbiamo la mentalità di fare gol e dobbiamo ancora incrementare.  Oggi devo sottolineare dei 0 gol presi ed è fondamentale perché è una squadra che ha degli ottimi difensori, ha una grande organizzazione, ma a un certo punto smette di giocare”.

Adesso la sosta e poi Palermo, una delle sorprese di questo campionato?
“Adesso avremo tempo per preparare Palermo: una squadra tosta, con una grande individualità, ben allenata da un mio ex giocatore Scurto e perciò sarà molto difficile. Adesso c’è tempo per riavvolgere il nastro di questa gara e vedere le cose buone e quelle meno buone, soprattutto nella fase centrale della partita”. 

Vittoria da dedicare a Calfiori?
“Volevo aprire l’intervista su Riccardo ma ho lasciato la scena ai ragazzi perché è giusto che sia così. C’è grande rammarico per quello che è accaduto a Riccardo in maniera che si poteva evitare. Noi lo aspetteremo. Sono stato il primo a farlo giocare in Primavera e spero di riaccoglierlo il più presto possibile e farlo rientrare in campo”

Fonte: Roma TV