Marco Delvecchio, ex giocatore della Roma campione d’Italia, ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Questo uno stralcio delle sue parole:

Doppio ex di Roma e Inter, conosce bene queste due realtà. Ad oggi l’ambiente giallorosso e quello nerazzurro stanno vivendo due momenti opposti. Quanto crede che possa durare l’ottimismo nerazzurro e quanto la contestazione giallorossa?
“Mi sento di dire che le due squadre, nonostante le apparenze, affronteranno la partita nello stesso modo dal punto di vista mentale. Lo svantaggio della Roma, piuttosto, è a livello fisico visto il gran numero di infortunati. Le mancano alcune pedine fondamentali: è questo il vero punto di debolezza della squadra di Di Francesco”.

Dall’altra parte la Roma sta sicuramente deludendo. Chi è il maggior responsabile?
“Come sempre in queste situazioni, la colpa è un po’ di tutti: allenatore, giocatori e società… sono tutti responsabili nello stesso modo. Ora serve solo concentrarsi sulle soluzioni, senza puntare il dito. L’ambiente è caldo, ma la squadra deve far gruppo e soprattutto iniziare a portare a casa i risultati. Le vittorie aiutano al morale, alla testa e a vincere ancora. È l’unico modo che ha la Roma per uscire dal momentaccio, e per questo penso che la partita di domenica possa essere importante: un’eventuale vittoria, per quanto difficile, rimetterebbe i giallorossi in carreggiata”.

Fonte: Gazzetta dello Sport