«Una bellissima notizia per il territorio e per l’amministrazione». Non può che essere contento Michele Cereghini, sindaco di Pinzolo, che ieri – dopo giorni di intenso lavoro sottotraccia – è potuto finalmente venire allo scoperto. Il CdA dell’azienda turistica locale ha dato l’ok al ritiro della Roma, che si svolgerà dal 29 giugno al 7 luglio, e Cereghini può esprimere la sua gioia: «È stata un’opportunità dell’ultimo minuto. Dopo qualche giorno di verifiche, tempistiche tecniche per verificare di poter essere all’altezza, la nostra azienda turistica ha detto che ce la possiamo fare. Ora i giorni sono contati. Abbiamo una grande tradizione di ritiri calcistici, ma fatti in un certo modo». E allora da adesso fino al 29 cosa accadrà a Pinzolo? «Si lavorerà duro», spiega Cereghini. «Le nostre strutture ci sono, ma vanno rese funzionali. Tribune, misure di sicurezza, bar, stand, area stampa… Tutte strutture realizzate solo per il ritiro e poi smontate. Poi c’è il montaggio degli addobbi in paese, perché tutta la località si veste dei colori della squadra. Fortunatamente abbiamo molto materiale degli anni scorsi. Siamo affezionati ai colori giallorossi».

Ospitare la Roma è una corsa contro il tempo, sono in arrivo anche il Benevento e le squadre Primavera e Femminile dell’Inter. «Io sono diventato sindaco nel maggio 2015», racconta Cereghini. «Quell’estate c’è stato il primo ritiro della Roma qui ed è tornata anche nel 2016 e 2017, poi il Bologna, infine la Roma di nuovo. Questi colori hanno segnato il mio quinquennio amministrativo. Il primo ritiro fu di soli cinque giorni ma la presenza di Totti li rese molto intensi e belli».

Fonte:IlRomanista.eu

VAI ALL’ARTICOLO ORIGINALE