Accostato anche alla panchina della Roma, Sinisa Mihajlovic era pronto a ripartire col Bologna. Come anticipato dal Corriere dello Sport, il serbo si è sottoposto a dei controlli che hanno evidenziato un problema di salute. Lo stesso allenatore è intervenuto in conferenza stampa per far chiarezza.

“Il mister ha deciso con molto coraggio di incontrare la stampa, noi abbiamo accolto la sua richiesta, gli siamo vicini”, esordisce Walter Sabatini, coordinatore dell’area tecnica del club. “E’ l’uomo che ha in mano il Bologna e lo terrà fino alla durata del suo contratto, sconfiggerà questa malattia, l’allenatore rimarrà lui qualsiasi cosa succederà nei prossimi giorni. Non è solo una cosa umanitaria, ma una riflessione tecnica: preferisco lui con qualche percentuale in meno che gli altri”.

Parola a Mihajlovic: “Siccome ero geloso che Walter aveva intorno tutti i dottori, allora gli ho rubato la scena…(ride). Ho chiesto questa conferenza stampa e riservatezza perché volevo dare per primo la notizia, ma ho visto che non tutti hanno rispettato la mia volontà per vendere qualche copia in più, questo mi dispiace…Purtroppo o per fortuna ho fatto alcuni esami dove si sono scoperte alcune anomalie che 4 mesi fa non c’erano. Lo dico una volta per tutte, poi voglio privacy per me e la mia famiglia. Quando siamo partiti per il ritiro avevamo detto che avevo la febbre. Lo abbiamo detto perché dovevo andare a fare degli esami, che hanno evidenziato una leucemia”, le sue parole. “Quando me l’hanno detto ho preso una bella botta, sono stato due giorni chiuso in camera a riflettere e piangere, ti passa davanti tutta la vita…(si commuove e la sala stampa applaude). Affronterò questa malattia, non vedo l’ora di andare martedì in ospedale. La malattia è in fase acuta, aggressiva ma attaccabile: ci vuole tempo ma si guarisce. Sicuramente vincerò questa sfida per me e per la mia famiglia, non ci sono dubbi”.

E ancora: “Voglio ringraziare tutto il Bologna, che mi ha fatto capire che mi vogliono bene. Questa è una cosa importante. Il 28 febbraio ho fatto degli esami ed era tutto a posto, a fine maggio pure. Ho fatto un semplice esame del sangue in questi giorni e ho scoperto di avere la leucemia”. “State sereni, come ho detto ai miei giocatori, che la vinco, come vinco sempre. Nella vita nessuno mi ha regalato nulla”