Nuno Campos, vice allenatore della Roma, ha parlato al termine del match pareggiato 0-0 contro la Sampdoria. Queste le sue parole:

Cosa non è andato oggi?
Sì, ci sono state alcune difficoltà. Di sicuro non hanno aiutato i due cambi in apertura e l’espulsione nel finale. Abbiamo affrontato un avversario che si è chiuso dietro bene. Le sostituzioni che siamo stati obbligati a fare hanno complicato tutto”.

Giovedì c’è il Gladbach, si sono fatti male Cristante e Kalinic, ma bisogna pensare positivo?
Abbiamo qualche giorno a disposizione per pensarci,, il mister deciderà il meglio per la Roma“.

Come mai pur avendo sempre il pallone la Roma ha crossato poco?
Il nostro obiettivo non è avere la palla in modo sterile, ma creare occasioni da gol. Oggi ci è mancato l’ultimo passaggio e la scelta negli undici metri”.

Mi aspettavo di più da questi giocatori. Lei?  “Tutti i giocatori vogliono dare il meglio e probabilmente avrebbero voluto dare di più, ma non è sempre possibile. Il ritmo non era ideale, Florenzi ad esempio veniva da un’influenza. Oggi abbiamo avuto tanto la palla, ma come contro il Cagliari non abbiamo finalizzato”.

Si poteva sfruttare meglio Kolarov?  “Kolarov è salito spesso, non sembra abbiamo mosso al meglio la palla. Ma non è questione di un giocatore, tutti possono contribuire a risolvere la partita. Tanti giocatori venivano dalle Nazionali e hanno perso il contatto con il lavoro quotidiano, questo ha complicato le cose”.

Fonte: Roma TV