Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato ai media dopo la sconfitta contro il Parma:

Fonseca su Sky Sport:

Un brutto colpo, anche inaspettato. Il Parma ha meritato di vincere?
Oggi è stato chiaro che la squadra è stanca in questo momento. Questi giocatori hanno giocato sempre le ultime partite, non è una questione di atteggiamento, ma non abbiamo avuto reazione e non siamo veloci in questo momento. Non abbiamo fatto una partita per vincere“.

Così come con il Borussia nel primo gol di oggi c’era un uomo solo in area di rigore. Cali di tensione?
Il Parma è stato sempre pericoloso in contropiede e ha creato situazioni da gol in contropiede perché noi abbiamo rischiato. Volevamo vincere oggi. Il primo gol non ho visto bene la situazione era lontana da me, ma è una situazione di contropiede. Non abbiamo fatto bene nella transizione difensiva, anche nel primo tempo abbiamo avuto problemi“.

Soffrite le squadre molto fisiche?
Si oggi non era una questione di atteggiamento, è una questione che non abbiamo reazione nei primi metri, la squadra è lenta a pensare e a reagire. Il Parma è un’ottima squadra e ha meritato la vittoria“.

Dzeko nervoso?
Che non segni è una casualità, oggi abbiamo avuto poche occasioni per segnare contro una squadra bassa che non ha lasciato spazi, per noi così è più difficile e anche per Dzeko. Lui sta lavorando molto per la squadra ed è una casualità che non segni“.

Chi rientra dopo la sosta?
Spero che qualcuno rientri, Pellegrini vediamo, Mkhitaryan è sicuro che ritorna“.

La squadra è stanca, ben venga la pausa?
E’ vero. Una analisi certa. Abbiamo giocato sempre con gli stessi giocatori, non abbiamo la possibilità di cambiare e oggi penso che sia chiaro che abbiamo pagato tutto questo“.

Fonseca su Roma TV:

La sensazione è che la Roma fosse stanca. Abbiamo perso per questo motivo?
È un fattore importantissimo in questo momento, la squadra era chiaramente stanca. I giocatori hanno giocato tutte le partite, non è una questione di atteggiamento ma di stanchezza. I giocatori sono stati più lenti, non reattivi. Penso che sia chiaro oggi“.

All’inizio del secondo tempo potevate passare in vantaggio. Poco cinismo o stanchezza?
La verità è che abbiamo avuto occasioni ma il Parma è stato molto pericoloso in contropiede e se non segni prima dell’avversario poi è molto difficile. Il Parma ha segnato, ci siamo abbssati ed è stato più difficile per noi“.

Come va gestita la partita in queste situazioni? Più possesso palla e uno contro uno? Inoltre abbiamo preso gol con la squadra schierata?
Abbiamo avuto difficoltà anche nel primo tempo nei contropiedi, le marcature preventive non sono state fatte bene. L’attacco è stato molto difficile, non abbiamo fatto superiorità nei corridoi e non c’era spazio al centro. Pastore era stanco e non è stato molto influente. È un fattore determinante in attacco“.

Non si poteva avere più pazienza nell’attaccare?
Noi volevamo vincere oggi e possiamo gestire il gioco in un altro modo. Ma è una questione di ambizione, la squadra ha capito che era importante vincere qui. Dopo la partita possiamo pensare che era meglio gestire in modo diverso, ma in attacco abbiamo creato occasioni ma alla fine non siamo stati molto reattivi. Il Parma è andato con facilità in contropiede, è stato difficile“.

Dzeko troppo da solo, così è più difficile con un avversario che ti aspetta?
È vero, è stato molto solo in attacco. Zaniolo e Kluivert hanno procurato altro spazio per fare altre accelerazioni. Kluivert ha fatto una buona partita. Ma con Pastore lontano da Dzeko, Dzeko è stato molto da solo“.

Fonte: Roma TV – Sky Sport