I TIFOSI GIALLOROSSI IL 15 OTTOBRE GLI RENDERANNO OMAGGIO

Era il 16 marzo del 1969, avevo solo 15 anni ma la mia casa era già la Curva Sud, Giuliano era il mio idolo, era il Campione che vestiva la maglia giallorossa, la mia maglia.

Non ricordo dove ero e cosa facevo quando un amico mi disse che Giuliano Taccola era morto allo stadio di Cagliari, non potevo crederci, mi incollai alla radiolina e ebbi la conferma che Giuliano ci aveva lasciato. Tutti noi fummo presi dalla incredulità e dalla disperazione per la perdita di un giocatore che si stava affermando come uno dei centravanti più forti del campionato, era la nostra speranza, era il nostro orgoglio. Dopo 52 anni ancora non si conosce con esattezza cosa causò quella morte prematura.

La Sua morte è ancora avvolta nel mistero, Sua moglie Marzia dopo anni ancora afferma: “ La morte di Giuliano non fu una fatalità ma un omicidio”, è un affermazione molto pesante che andrebbe suffragata da documenti  ufficiali, da testimonianze di chi era presente, ma stranamente un velo di silenzio e omertà scese su quella triste giornata a Cagliari.

Marzia continua la sua lotta per la verità da 52 anni, e non si fermerà. Vuole la verità.

Anche i tifosi giallorossi non hanno dimenticato, e il Gruppo di facebook ” Roma Solo Roma e Basta” si è reso promotore per ricordare Giuliano, l’appello è stato recepito, il 15 ottobre da diverse regioni italiane una delegazione di tifosi andranno sulla Sua tomba per porgere omaggio alla salma che riposa nel cimitero di Uliveto Terme .

Sarà un momento struggente alla presenza della signora Marzia e di Sua figlia Giuliana. La mia speranza e quella di tutti i tifosi giallorossi è che la Società ricordi Giuliano con un messaggio, e sarebbe bello se invitassero allo stadio Olimpico Marzia e Giuliana facendo vedere sui maxischermi i loro volti e quello di Giuliano, sicuramente l’Olimpico risponderebbe con un applauso fragoroso e il Suo nome ancora una volta sarà presente sul tabellone dello stadio, sarà come un gol, il più bello.

Ciao Giuliano, per sempre Campione

Edoardo Spampinato (alias fedegiallorossa)