Bruno Peres

Bruno Peres

Bruno Peres

Difensore

Altezza

1.78

Peso

72

Data di nascita

1/3/1990

Luogo di nascita

Sao Paulo, Brasile
Bruno Peres

Overview

È il quinto brasiliano in rosa dopo Alisson, Emerson, Gerson e Jesus. Il quarantaduesimo nella storia della Roma, a partire dal 1927. È un “giocatore importante”, secondo Spalletti. È un terzino di spiccata fisicità, un destro naturale, un profilo che mancava nella rosa giallorossa. Bruno Peres – classe 1990 – è il prototipo del laterale brasiliano di spinta: corsa devastante sulla fascia e tecnica sopraffina. L’esempio da citare su tutti è il gol segnato il 30 novembre 2014 in campionato alla Juventus, nel derby della “Mole” allo Stadium. Peres, da calciatore del Torino, parte dal limite della propria area di rigore iniziando un irresistibile coast to coast fino al rettangolo bianconero per poi scagliare un destro a incrociare imprendibile per Buffon. “Un gol pazzesco”, disse Fabio Caressa in cronaca diretta. Pure il suo primo sigillo in Serie A. Peccato che quella giocata non servì a portare via punti dal fortino juventino, ma tant’è. Il gesto rimarrà scolpito nella storia delle stracittadine torinesi. Da allora, da quel momento di gloria, inizia l’ascesa di Peres con la maglia granata diventando uno degli interpreti migliori del ruolo nel campionato italiano collezionando – dal 2014 al 2016 – 65 presenze e sei gol. Il Toro lo aveva prelevato dal Santos, dove si era messo in luce come uno dei laterali migliori del calcio carioca. Arrivato in Italia per poco più di due milioni di euro, l’intuizione di mercato va attribuita al direttore sportivo granata, Gianluca Petrachi. Nell’estate 2016 passa alla Roma per continuare la tradizione dei grandi terzini brasiliani sulla scia di Cafu e Maicon. Già, Maicon. Peres ha scelto il numero 13, lo stesso che apparteneva all’ex Inter.

ItalianoEnglishEspañolFrançaisDeutsch