Il costruttore Luca Parnasi, arrestato lo scorso 13 giugno nell’ambito dell’inchiesta sul nuovo stadio della Roma, resterà in carcere. Questa la decisione del Gip Maria Paola Tomaselli che ha respinto la richiesta di scarcerazione presentata dai difensori al termine dell’interrogatorio durato 11 ore. La Procura, come evidenzia Adnkronos, aveva dato parere favorevole alla concessione dei domiciliari. Fonte: Adnkronos

Emergono altre dichiarazioni con i pm di Luca Parnasi, imprenditore coinvolto all’interno dell’inchiesta “Rinascimento”. “Conosco Michele Civita da circa 20 anni ed è una persona che stimo molto. Ha sempre fatto gli interessi dell’amministrazione. La conferenza di servizi era già stata chiusa e già c’erano state le elezioni quando con estremo imbarazzo mi ha chiesto di trovare un 

Continua a leggere

Luca Parnasi confessa tutto nel corso delle 11 ore di interrogatorio. Secondo repubblica.it, il costruttore di Eurnova ha parlato in merito all’inchiesta legata al nuovo stadio della Roma. Ha ammesso tutto, ovvero ciò che era emerso nell’ordinanza di custodia cautelare e quello che emergeva dalle intercettazioni telefoniche.  Agli acquirenti avrebbe detto: “Ho pagato tutti i partiti“. Fonte: repubblica.it

Anche Giovanni Malagò, in un decreto di intercettazione vistato dal pm in via d’urgenza lo scorso 25 maggio, risulta iscritto al registro degli indagati della procura di Roma. Dalle indagini della pm Barbara Zuin e dell’aggiunto Paolo Ielo risulta che il numero uno del Coni avrebbe ottenuto “utilità” da Parnasi in cambio di un atteggiamento favorevole riguardo al progetto del nuovo stadio della Roma. Come riporta La Repubblica, queste “utilità”, secondo l’accusa, sono consistite 

Continua a leggere

Sono previsti per domani gli interrogatori di garanzia per i nove arrestati nell’ambito dell’inchiesta sullo stadio della Roma. Secondo quanto riportato da Askanews, il manager Luca Parnasi sarà ascoltato a Milano dove si trova detenuto nel carcere di San Vittore. Gli altri interrogatori si terranno a Roma, dove verranno sentite le altre persone raggiunte dalla misura cautelare tra cui il presidente di Acea, Luca Lanzalone, l’ex assessore regionale del 

Continua a leggere

L’imprenditore Luca Parnasi, che oggi ha incontrato nel carcere di San Vittore, i suoi difensori, gli avvocati Emilio Ricci e Giorgio Tamburrini, ha parlato a proposito dell’inchiesta sullo stadio della Roma. Le sue parole riportate dall’Ansa: “Non ho mai commesso reati. Abbiamo lavorato per anni, 24 ore al giorno, solo per realizzare un progetto”. Fonte: ansa