Il faraone Stephan El Shaarawy ha parlato ai microfoni di Roma Tv, alla vigilia della gara contro il CSKA Sofia. Queste le sue parole:

“Quello della Conference League era un obiettivo che volevamo raggiungere, è sempre una competizione europea e per noi è sempre importante cercare di arrivar fino in fondo. È uno dei nostri tre obiettivi, dalla Coppa Italia al campionato. La Conference per noi è un test importante e domani sarà una partita difficile, per cui servirà la stessa determinazione che abbiamo messo nelle cinque gare che abbiamo vinto”.

Per giocare queste partite serviranno tutti i giocatori, per questo serve creare il gruppo come stiamo vedendo in questo inizio di stagione
“Si, tutti i giocatori si devono sentire importanti e il mister fa sentire tutti così. Comunica e dialoga con tutti durante la settimana, si sente la sua fiducia. Dobbiamo lavorare e cercare di metterci a disposizione, perché come successo domenica si può anche giocare meno ma le soddisfazioni arrivano e quindi diventi anche tu protagonista. Domani chi ha giocato meno avrà la possibilità di dimostrare quello che vale per cui ci dobbiamo far trovare pronti”.

Anche domani sono attesi tanti tifosi. Si riparte dall’emozione dopo il gol contro il Sasuolo
“Si, un’emozione davvero tanto speciale soprattutto dopo un periodo senza tifosi al nostro fianco. Fare gol al novantesimo ed esultare con loro è stato indimenticabile. Fare il gol vittoria nelle mille panchine del mister è stato qualcosa che porterò dentro per sempre”.

Fonte: Roma TV – Twitter AS Roma